Tagliolini all’amore

Tagliolini all’amore

TAGLIOLINI ALL’AMORE

Come tutte le paste senza pomodoro e semplici tipo la cacio e pepe o gli spaghetti con le vongole, anche questa è difficile da eseguire. Il problema si presenta quando bisogna saltare la pasta. Il risultato non deve essere una frittata ma nemmeno l’uovo deve essere crudo.

Non si può però utilizzare il metodo della carbonara e l’esperienza acquisita con quella perché non c’è l’albume ed il tuorlo è diluito con acqua. Vi consiglio di fare così: ungete con pochissimo burro la padella e scaldatela bene. Versatevi la pasta scolata al dente conservando un poco dell’acqua di cottura. Saltate la pasta a fiamma vivace e versatevi dentro il condimento. Dopo un attimo spegnete la fiamma, versate il parmigiano e amalgamate.

Dovete trovare per tentativi il giusto equilibrio. I tempi dipendono anche dalla quantità della pasta, dalle dimensioni della padella e dall’intensità della fiamma.

Nell’immagine della presentazione del piatto la M realizzata con la glassa corrisponde semplicemente all’iniziale del mio nome e non ha ovviamente un significato nostalgico del ventennio.

Vai alla ricetta

Vai al profilo Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tagliolini all’amore

Tagliolini all’amore

TAGLIOLINI ALL’AMORE

Tagliolini all'amore
Tagliolini

75 gr burro

3 uova di pasta (vedi ricetta) tagliata a tagliatelle piccole

1 pizzico pistilli di zafferano

1 tuorlo uovo

32 mirtilli

parmigiano grattugiato, sale

Pistilli a bagno
Pistilli a bagno

Mettere a bagno i pistilli in poca acqua calda per un’ora.

Sciogliere il burro
Sciogliere il burro

Sciogliere il burro in un pentolino.

Aggiungere pistilli
Aggiungere pistilli

Aggiungere i pistilli e l’acqua.

Tuorlo nell'intingolo
Tuorlo nell’intingolo

Aggiungere il tuorlo d’uovo

Mirtilli nell'intingolo
Mirtilli nell’intingolo

e la metà dei mirtilli spezzettati. Aggiustare di sale e mescolare con una frusta. Scolare la pasta lessata al dente e saltare con l’intingolo in una padella. A fiamma spenta aggiungere il parmigiano grattugiato e mescolare. Guarnire con i restanti mirtilli.

Tagliolini all'amore
Tagliolini all’amore

L’articolo

Come tutte le paste senza pomodoro e semplici tipo la cacio e pepe o gli spaghetti con le vongole, anche questa è difficile da eseguire. Il problema si presenta quando bisogna saltare la pasta. Il risultato non deve essere una frittata ma nemmeno l’uovo deve essere crudo.

Non si può però utilizzare il metodo della carbonara e l’esperienza acquisita con quella perché non c’è l’albume ed il tuorlo è diluito con acqua. Vi consiglio di fare così: ungete con pochissimo burro la padella e scaldatela bene. Versatevi la pasta scolata al dente conservando un poco dell’acqua di cottura. Saltate la pasta a fiamma vivace e versatevi dentro il condimento. Dopo un attimo spegnete la fiamma, versate il parmigiano e amalgamate.

Dovete trovare per tentativi il giusto equilibrio. I tempi dipendono anche dalla quantità della pasta, dalle dimensioni della padella e dall’intensità della fiamma.

Nell’immagine della presentazione del piatto la M realizzata con la glassa corrisponde semplicemente all’iniziale del mio nome e non ha ovviamente  un significato nostalgico del ventennio.

Vai alla Home page

Vai al profilo Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.