Finocchi gratinati

Finocchi gratinati
  • 3                                 finocchi
  • 600      gr                     besciamella (vedi la ricetta)
  • 5          cucchiai           parmigiano
Immergere finocchi in acqua bollente
Immergere i finocchi in acqua bollente

Gettare i finocchi affettati nell’acqua bollente e far bollire per 5 minuti.

Finocchi scolati
Finocchi scolati

Scolare i finocchi.

Ungere la teglia
Ungere la teglia

Spruzzare lo staccante su di una teglia  (oppure ungerla di burro).

Besciamella nella teglia
Besciamella nella teglia

Cospargere il fondo della teglia con un poco di besciamella.

Finocchi nella teglia
Finocchi nella teglia

Adagiarvi i finocchi. E cospargerli con tre cucchiai d parmigiano.

Besciamella sui finocchi
Besciamella sui finocchi

Coprire con la restante besciamella.

Parmigiano sulla besciamella
Parmigiano sulla besciamella

Spolverare con il rimanente parmigiano ed infornare a 180° per mezzora. Si deve formare la crosticina dorata.

Finocchi gratinati
Finocchi gratinati

L’articolo

Da bambino odiavo i finocchi. Del resto allora, come molti bambini, odiavo le verdure. In realtà ero un po’ piaghetta ed essendo figlio unico, primo maschio in una famiglia di femmine, le mie zie facevano il teatrino per imboccarmi.

Però l’avversione per i finocchi è rimasta a lungo, sarà perché alterano il sapore del vino. Un tempo l’oste truffaldino serviva finocchi prima di far assaggiare il suo prodotto al compratore ingenuo.

Questo è uno dei pochi modi in cui li gradisco. Sarà che la cottura riduce la componente aromatica, che è poi coperta dalla salsa e dal parmigiano. Comunque è una gustosa alternativa alla carne.

Vai al profilo Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.