Passato di pomodoro

Passato di pomodoro

PASSATO DI POMODORO

  • 50 gr burro
  • 50 gr farina
  • 1 cipolla
  • 800 cc latte
  • 800 gr pelati
  • Dado
  • 3 cucchiai parmigiano
  • Pane anche raffermo
Burro in pentola
Burro in pentola

Sciogliere il burro in una pentola.

latte un pentola
Latte in pentola

Soffriggere la cipolla a pezzi, aggiungere la farina, mescolare ed aggiungere poco a poco, mescolando, il latte (con meno attenzione ai grumi di una besciamella perché poi andrà tutto passato).

Pomodoro in pentola
Pomodoro in pentola

Versare i pelati ed aggiungere il dado in quantità sufficiente a salare la minestra. Quando ribolle continuare la cottura coperto a fiamma bassissima per 30 minuti.

Pane a dadini
Pane a dadini

Intanto affettare il pane e tagliarlo a dadini.

Pane infornato
Pane infornato

Porlo in una teglia su carta da forno, spolverare sopra i 3 cucchiai di parmigiano ed infornare per 10 minuti a 200°.

Passato frullato
Passato frullato

Tirare fuori dal forno, Frullare bene il passato con il frullatore a immersione e portarlo in tavola con i crostini e la formaggera con altro parmigiano.

Passato di pomodoro
Passato di pomodoro

L’articolo

Odio i passati! Da piccolo non mangiavo quasi nulla: per esempio rifiutavo qualsiasi tipo di pasta. Come primo piatto riuscivano a farmi trangugiare solo minestre di verdure ma rigorosamente passate: ne ho mangiate così tante che non riesco più a sopportare passati, vellutate, creme. Questo è uno dei pochissimi che mangio con piacere.

Si tratta di un piatto che si prepara facilmente e con ingredienti che normalmente si hanno in casa. Quando si hanno ospiti, dopo un pranzo impegnativo, la sera è d’obbligo servire una minestra: questa può essere una soluzione gustosa che vi permette con poco impegno di fare bella figura.

I crostini di pane da servire in questo caso, ma io li utilizzo in molte zuppe, andrebbero fritti, possibilmente dorati nel burro, oppure serviti al naturale. Nel primo caso risultano pesanti, nel secondo insipidi: questo è un buon compromesso per averli saporiti e gustosi senza che facciano male.

Vai alla Home page

Vai al profilo Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.