Baccalà in crosta

Baccalà in crosta
Baccalà
Baccalà
  • 500      gr                     baccalà ammollato
  • 1 spicchio aglio
  • 350      gr                     patate
  • 1          manciata        capperi sott’aceto
  • 1                                 cetriolo in salamoia grande
  • 4          cucchiai           olio di oliva
  • 1 rametto rosmarino
  • Pepe
Teglia

Ungere una teglia con poco olio. Sbucciare ed affettare sottilmente le patate.

Baccala in teglia
Baccala in teglia

Disporre sulla teglia uno strato di patate ed adagiarvi il baccalà.

Condire baccalà
Condire baccalà

Condire con capperi, cetriolo affettato, aglio tritato e aghi di rosmarino.

Coprire baccalà
Coprire baccalà

Coprire con le restanti patate e pepare (In genere il sale non serve perchè il baccalà ne conserva in abbondanza nonostante l’ammollo). Cuocere in forno a 180° per 45 minuti circa.

Baccalà in crosta
Baccalà in crosta

L’articolo

La storia dell’alimentazione europea per molte centinaia di anni ha conosciuto come unici pesci consumati quelli conservati. E quindi il baccalà, lo stoccafisso, le aringhe affumicate, le alici sotto sale.

Questo fino a dopo la seconda guerra mondiale e all’invenzione della refrigerazione, che ha permesso di trasportare il pesce fresco lontano dalla fascia costiera.

Si sono diffuse quindi innumerevoli ricette relative a tali alimenti. Questa, relativamente recente perché contiene le patate, entrate molto tardi nella storia alimentare del primo mondo, è particolarmente gustosa.

Vai al profilo Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.