Arrosto di manzo al whisky

Arrosto di manzo al whisky
Taglio da arrosto
Taglio da arrosto
  • 1200    gr                     arrosto di manzo avvolto nella rete
  • 80        gr                     prosciutto crudo
  • 50        gr                     burro
  • 120      gr                     brodo
  • 50        cc                    whisky
  • 150      gr                     panna da cucina
Burro in pentola
Burro in pentola

Sciogliere il burro in una casseruola.

Arrosto in pentola
Arrosto in pentola

Disporvi l’arrosto e rosolare a fiamma bassa 4 minuti per ognuno dei 4 lati.

Prosciutto a pezzetti
Prosciutto a pezzetti

Intanto fare a pezzetti il prosciutto.

Prosciutto in pentola
Prosciutto in pentola

Dopo 8 minuti, aggiungere in casseruola.

Whisky in pentola
Whisky in pentola

Dopi i 16 minuti salare e pepare ognuno dei quattro lati, quindi aggiungere il whisky e far assorbire per 5 minuti.

Brodo in pentola
Brodo in pentola

Versare il brodo e attendere che ribolla.

Pentola in forno
Pentola in forno

Coperchiare la casseruola ed infornare in forno caldo a 180° per 75 minuti.

Arrosto sfornato
Arrosto sfornato

Estrarre l’arrosto dal forno.

Salsa
Salsa

Versare il fondo di cottura in un pentolino. Aggiungere la panna e frullare. Trasferire l’arrosto su di un tagliere, rimuovere la rete ed affettare. Fatelo direttamente in tavola: è più spettacolare.

Arrosto di manzo al whisky
Arrosto di manzo al whisky

L’articolo

Questa in cucina era una delle specialità di mia madre. Lei cominciò a cucinare solo quando, per motivi interni alla mia famiglia, mia nonna andò in un’altra casa.

Una volta, nella famiglia patriarcale, c’era una divisione dei ruoli abbastanza precisa. Non tutte le figlie femmine aiutavano in cucina. Mia madre era destinata al cucito. Aveva lavorato con una sarta ed imparato il mestiere: confezionava abiti per tutti in casa.

Evidentemente però l’esempio della madre era rimasto impresso perché quando dovette darsi da fare in cucina si dimostrò validissima. Molte cose le ho apprese da lei.

Vai al profilo Facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.