Bucatini col couscous

Bucatini col couscous

BUCATINI COL COUSCOUS

Per questa ricetta mi sono ispirato ad un piatto che ho mangiato in Calabria, sul mare, in provincia di Crotone. Mi è piaciuta questa idea di usare il couscous per rendere meno scivolosa la pasta lunga. Ovviamente l’ho interpretata a modo mio.

Naturalmente non preparo il brodetto di pesce apposta. Quando lo faccio. così come col brodo di carne, ne conservo una parte in una di quelle bustine di plastica trasparente che si usano per fare i cubetti di ghiaccio che metto in freezer. Posso così tirarne fuori anche una piccola quantità.

Per questa preparazione potete usare sia le cozze aperte sbollentandole che quelle aperte a crudo. Ovviamente aperte con questo secondo metodo  sono più saporite. Attenti comunque al sale perché l’acqua delle cozze nell’uno e nell’altro caso è molto saporita: impiegare del concentrato di pomodoro non salato e non aggiungete sale. Se, assaggiandolo, l’intingolo risulterà troppo saporito salate di meno l’acqua della pasta.

Per queste paste con poco o niente pomodoro è sempre opportuno conservare un poco di acqua di lessatura della pasta per diluire se necessario la pasta saltata e renderla così meno asciutta. Ci si può spingere fino a portarla in tavola per rispettare il gusto di chi la vuole più brodosa.

Vai alla ricetta

Vai al profilo Facebook


Bucatini col couscous

Bucatini col couscous

BUCATINI COL COUSCOUS

Ingredienti
Ingredienti
  • 1 kg cozze preparate (vedi ricetta)

  • 250 gr bucatini

  • 35 cc brodetto di pesce (vedi ricetta)

  • 50 cc acqua delle cozze

  • 35 gr couscous precotto

  • 1 spicchio aglio

  • 1 peperoncino

  • 4,5 cucchiai olio di oliva

  • ½ cucchiaio concentrato di pomodoro

  • origano, sale grosso

Cozze sgusciate
Cozze sgusciate

Sgusciare le cozze lasciandone qualcuna con mezza valva per guarnizione.

Cozze sgusciate
Cozze sgusciate

Tritare aglio e peperoncino (se preferite togliete i semi ed i filamenti al peperoncino).

Olio in padella
Olio in padella

Scaldare 4 cucchiai di olio in una padella.

Aromi in padella
Aromi in padella

Aggiungere aglio e peperoncino e soffriggere per 1 minuto.

Cozze in padella
Aromi in padella

Aggiungere le cozze sgusciate e cuocere per 2 minuti.

Liquido in padella
Liquido in padella

Versare l’acqua delle cozze ridurre per 2 minuti.

Concentrato in padella
Concentrato in padella

Aggiungere il concentrato, mescolare, abbassare la fiamma e cuocere scoperto per 5 minuti. (Attenzione che il liquido non si asciughi del tutto, altrimenti coprire).

Origano in padella
Origano in padella

Aggiungere l’origano.

Pentola della pasta
Pentola della pasta

Lessare i bucatini in acqua salata (ma controllare la salsa perché tra estratto e acqua delle cozze potrebbe essere un poco salata).

Brodetto nel pentolino
Brodetto nel pentolino

Intanto versare il brodetto in un pentolino e farlo bollire.

Couscous nel piatto
Couscous nel piatto

Intanto versare il couscous in un piatto.

Olio nel piatto
Olio nel piatto

Versarci sopra il rimanente olio e mescolare.

Brodetto nel piatto
Brodetto nel piatto

Appena il brodetto bolle versarlo nel couscous, mescolare e lasciar riposare per almeno 5 minuti.

Acqua nel pentolino
Acqua nel pentolino

Prima di scolare con il pentolino prendere un poco di acqua della pasta.

Bucatini in padella
Bucatini in padella

Versare la pasta scolata nella padella con la salsa e saltare il tutto a fiamma alta

Guarnizione in padella
Guarnizione in padella

aggiungendo le cozze con metà guscio. SE necessario aggiungere un poco di acqua della pasta (l’intingolo non deve essere asciutto).

Couscous in padella
Couscous in padella

Versare il couscous nella padella, mescolare e subito spegnere. Servire il piatto caldissimo (possibilmente dalla stessa padella).

Bucatini col couscous
Bucatini col couscous

L’articolo

Per questa ricetta mi sono ispirato ad un piatto che ho mangiato in Calabria, sul mare, in provincia di Crotone. Mi è piaciuta questa idea di usare il couscous per rendere meno scivolosa la pasta lunga. Ovviamente l’ho interpretata a modo mio.

Naturalmente non preparo il brodetto di pesce apposta. Quando lo faccio. così come col brodo di carne, ne conservo una parte in una di quelle bustine di plastica trasparente che si usano per fare i cubetti di ghiaccio che metto in freezer. Posso così tirarne fuori anche una piccola quantità.

Per questa preparazione potete usare sia le cozze aperte sbollentandole che quelle aperte a crudo. Ovviamente aperte con questo secondo metodo  sono più saporite. Attenti comunque al sale perché l’acqua delle cozze nell’uno e nell’altro caso è molto saporita: impiegare del concentrato di pomodoro non salato e non aggiungete sale. Se, assaggiandolo, l’intingolo risulterà troppo saporito salate di meno l’acqua della pasta.

Per queste paste con poco o niente pomodoro è sempre opportuno conservare un poco di acqua di lessatura della pasta per diluire se necessario la pasta saltata e renderla così meno asciutta. Ci si può spingere fino a portarla in tavola per rispettare il gusto di chi la vuole più brodosa.

Vai alla Home page

Vai al profilo Facebook



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.